Categorie
Arte e Musica il bel tenore il magazzino dei ricordi

Dipingeva la luce: Martino Pinese

Uno squarcio sul Paradiso

  • finalmente! finalmente! ben arrivati!…! Cominciavo a temere che quest’anno non sareste venuti! Ma adesso…venite con me, ho una cosa da mostrarvi…una cosa bellissima –

Siamo a Camaldoli. questo luogo tanto amato e dove, da tanti anni veniamo per trascorrervi la Pasqua. Ma ora seguiamo, portati quasi di corsa, da un inedito Padre Martino, che ci sta accogliendo sbracciandosi un poco, con la tonaca al vento.

Venite…venite…che vi mostro cosa abbiamo trovato….venite…-

Categorie
il bel tenore

Rapido e coniugale

dal magazzino dei ricordi, cassetto “era mio padre” – episodio “rapido e coniugale”

Fano faceva bene la parodia di papà….d’accordo, fare la parodia di un tenore è fin troppo facile. Tenori e direttori d’orchestra hanno molto in comune, caratterialmente: i due tipici galli nel pollaio, megalomani fatti e finiti… sarà per quello che non corre buon sangue tra loro? Quando vidi il film “ancora una volta con sentimento”, nel quale Yul Brynner impersonava un direttore d’orchestra, ero con mia madre ed entrambe ci rotolavamo dal ridere: papà spiccicato! L’autore e il regista sicuramente avevano frequentato da vicino uno di loro, perchè conoscevano troppo bene il tipo di personaggio…questione di dettagli.

Categorie
dietro il sipario il bel tenore il magazzino dei ricordi

Pinkerton a Berlino

-Pronto? Serena? Qui succede un guaio!-

Il “guaio” è che il “bel Tenore “si trova già da quasi due mesi a Berlino, studiando con il direttore d’orchestra, che lo sta preparando alla prossima “Prima” de La Traviata di Verdi presso il teatro Deutsche Oper Berlin.

-Che succede Edgardo?-

In breve, il soprano che doveva cantare con lui si è ammalata per la prima volta nella sua carriera! (e naturalmente, non era prevista una sostituta).

Sarebbe stato per il” Bel Tenore”, un debutto fantastico: Berlino! Un direttore prestigioso che l’aveva preparato alla perfezione……e ora?

-E allora? Torni a casa, no?-

-No! Senti : telefona al Maestro Badiali, e raccontagli ciò che mi succede!Qui mi dicono che possono mettere fuori le scene della Butterfly per una sostituzione; senti cosa dice!….ti richiamo!-

Categorie
dietro il sipario il bel tenore il magazzino dei ricordi Racconti

PRIMA DELLA PRIMA

dietro le quinte del debutto del “bel tenore” (dai ricordi di Alma Serena, autrice del post)

L’arrivo all’albergo, nella minuscola cittadina di Busseto, avviene in una grande confusione: valige straripanti, sacchetti dai quali fuoriescono costumi di scena, scatole di varia grandezza, imbrattate da evidenti segni di ombretti, rossetti e chissà che altro.

L’albergo ormai noto e meta obbligata di tutti coloro che hanno a che fare con il teatro Verdi, ripropone ambienti da palcoscenico: tendaggi pesanti di velluto, arredi d’altri tempi, piante in vaso che pendono da ogni dove, lampadari grandiosi ma dalle luci discrete (ci si aspetta di vedere le candele al posto delle lampadine), colonne di legno istoriate….e via così…verso lo scalone di legno con la passatoia rossa. Al piano nobile, le camere con lo stesso effetto teatral-fantastico-scenico. Insomma: ci sentiamo già in atmosfera.

PRIMA DELLA PRIMA